come fare l'olio di iperico

Una mia cara amica mi ha fatto scoprire l’olio di iperico. Quello di cui ti parlo oggi è quello ottenuto dalla macerazione dei fiori di questa pianta in olio di oliva; tuttavia è possibile macerare i fiori anche in olio di riso. Ho scoperto che ha delle proprietà emollienti ,lenitive-antinfiammatorie e cicatrizzanti ma in realtà te ne parlo perché la realizzazione è estremamente bella e rilassante. Mi ha permesso di passare bellissimi pomeriggi nel bosco e raccogliere e pulire questi splendidi fiorellini gialli rallegra il cuore. Inoltre il risultato è un olio rosso bellissimo che può diventare un regalo carinissimo per chi ama i prodotti naturali.

I fiori dell’iperico vanno raccolti a fine giugno, perché è in quel periodo che si ha la massima fioritura, ma possono essere raccolti anche nei primi giorni di luglio. Io li ho presi nel bosco ma è possibile trovarne anche vicino ai centri urbani. Sono degli arbusti ricchi di piccoli fiori giallo oro e piccole foglie .

Raccolti i piccoli fiori vanno divisi dai gambi e le foglie . Vanno messi in un barattolo e ricoperti d’olio di oliva . Il barattolo chiuso va riposto al sole e lasciato lì per 40 giorni circa. Va rigirato ogni giorno senza aprire il tappo (basterà scuoterlo sottosopra). Trascorsi i 40 giorni sarà diventato di un meraviglioso rosso. Filtralo con un panno di cotone. Io l’ho messo in delle bottigliette di vetro dal collo lungo e decorate con del filo di rafia. il risultato è stato bellissimo.

Ps. Una mia amica ha provato con l’olio di riso che è ricchissimo di vitamine…..Come non provare anche questa versione? Toccherà passare un altro pomeriggio nel bosco….

Ricetta olio di iperico

Leggi anche…..